La Repubblica Slovena per le imprese : risparmi fiscali e vantaggi

Tassa sugli utili d'impresa al 19%
Costi societari interamente detraibili
IRAP assente
STUDI DI SETTORE assenti
INAIL assente
ARTICOLO 18 assente
TFR assente
Aree bilingui italiano / sloveno
Ottima posizione geografica
Strutture portuali e ferroviarie
Basso costo del lavoro
Bassi costi di energia e locali industriali/commerciali
Rapida crescita economica

Segui i nostri aggiornamenti

La gestione dei conti correnti esteri in Slovenia

Un tema caldo ma troppo spesso trascurato nella gestione di una società all'estero è la gestione fiscale del conto corrente della società. Questa volta vi vorrei informare che, nel caso abbiate aperto un conto corrente all'estero, dovreste registrarlo nell'arco di 8 giorni dopo averlo aperto. L'amministrazione finanziaria della Repubblica di Slovenia (Furs) a seguire da quest'anno, in base allo scambio automatico di informazioni riceverà i dati sui conti finanziari che i residenti della Repubblica di Slovenia hanno aperto all'estero, e viceversa.
Tra l'altro l'amministrazione finanziaria avrà libero accesso ai dati sul complessivo importo lordo di interessi pagati e attribuiti sul conto finanziario durante l'anno civile.
Cosa bisogna fare, quindi, per gestire correttamente un conto corrente all'estero?

Bisogna registrare all'amministrazione finanziaria i seguenti conti correnti:   
•    Il conto corrente deve essere registrato nel caso il contribuente abbia compilato la dichiarazione dei redditi.
•    Uno studente che apre il conto corrente all'estero è ugualmente obbligato a registrare tale conto anche se usato esclusivamente con il proposito di versamento di borsa di studio.
•    Anche nel caso il contribuente abbia un conto corrente aperto all'estero con il proposito di pagamento di spese, come per esempio per la casa vacanze in Croazia, deve registrare un tale conto.
•    Anche un conto corrente il quale non sia stato attivo per diversi anni deve essere registrato.
•    Anche un conto corrente sul quale non viene versato il reddito imponibile deve essere registrato.
•    Nel caso i titolari del conto corrente sono il contribuente e il suo coniuge, entrambi devono registrare il conto corrente. In questo caso bisogna compilare due moduli DR-02, nei quali bisogna indicare lo stesso conto corrente all'estero. Questo non viene applicato nel caso uno dei due sia il titolare del conto corrente e l’altro possieda solo l’autorizzazione per usufruire del conto.
Tra gli stati che hanno adottato questo accordo di scambio di informazioni sui conti correnti ci sono anche la Svizzera, Cipro e le Seychelles, considerati comunemente delle oasi fiscali, se ne deduce quindi che tali misure avranno un impatto importante sulla lotta contro l’evasione fiscale, offrendo il fianco ad un maggior controllo della circolazione dei capitali, societari e non. Diventa quindi ancora più importante conoscere dettagliatamente tutte le procedure fiscali e burocratiche corrette per la gestione dei conti correnti esteri, per evitare che un'attività lecita e legittima, come un'impresa all'estero, possa diventare oggetto di ispezioni e verifiche fiscali o addirittura di pesanti sanzioni da parte delle amministrazioni fiscali di Italia, Slovenia o di altri paesi ospitanti.

Anis Biro è a disposizione per gestire ed effettuare verifiche contabili sulla correttezza della vostra posizione proprio al fine di prevenire ispezioni e sanzioni. Contattateci per esporci la vostra situazione ed ottenere una prima consulenza gratuita e non impegnativa.

Per richiedere una consulenza online, compila il modulo.
Per cortesia, riempi tutti i
campi richiesti.
lunedi  martedi  mercoledi  giovedi  venerdi  
mattina  pomeriggio  indifferente  
Il limite di grandezza per ciascun file 100 MB
Inviando questo form, accetti la nostra privacy policy.

Dove siamo

© 2017 - Sloveniabusiness è un marchio Anis Biro d.o.o. - anisbiro.si