La Repubblica Slovena per le imprese : risparmi fiscali e vantaggi

Tassa sugli utili d'impresa al 19%
Costi societari interamente detraibili
IRAP assente
STUDI DI SETTORE assenti
INAIL assente
ARTICOLO 18 assente
TFR assente
Aree bilingui italiano / sloveno
Ottima posizione geografica
Strutture portuali e ferroviarie
Basso costo del lavoro
Bassi costi di energia e locali industriali/commerciali
Rapida crescita economica

Segui i nostri aggiornamenti

partita iva slovenia

La gestione della Partita IVA in Slovenia

Questa settimana parleremo di come acquisire il numero d'identificazione per l'IVA.
Vi spiegheremo in quali casi bisogna avere il numero e quale documentazione bisogna presentare per ottenere il numero d'identificazione.
In Slovenia l'IVA viene calcolata in base all’aliquota generale del 22% e quella ridotta del 9,5%. In quali casi viene applicata ne abbiamo già parlato.   
Si diventa soggetto passivo IVA superando i 50.000 EUR di traffico soggetto all'IVA negli ultimi dodici mesi.   
La domanda per il numero d'identificazione può essere presentata elettronicamente tramite il sito eDavki e il sistema eVem. La richiesta deve essere presentata non oltre il mese, nel quale sia probabile che il valore del traffico soggetto alla tassazione supererà i 50.000 EUR. Il numero d'identificazione per l'IVA è composto dal prefisso SI e dal codice fiscale.
È possibile diventare soggetto passivo IVA anche volontariamente.
Nel caso svolgiate forniture di beni e servizi soggetti alla tassazione in Slovenia, la sede della vostra azienda invece si trovi all'estero, avete l'obbligo di svolgere l'identificazione ai fini dell'IVA in Slovenia e dovete prima di tutto acquisire il numero fiscale sloveno per poter avviare un'impresa. La richiesta deve essere presentata non oltre i 15 giorni prima dell'inizio dell'attività. La richiesta deve anche contenere un estratto dal registro giudiziario o da un altro registro o un certificato dell'autorità competente dello Stato che dimostri che un'impresa svolga l'attività nello stato dove sia stata stabilita.
È consigliabile allegare i documenti giustificativi al momento della domanda e di indicare il recapito della persona responsabile per ulteriori spiegazioni in merito alla documentazione. Come documentazione viene intesa la presentazione di contratti ovvero contratti preliminari, i primi acquisti di merce, acquisto di attrezzatura, documenti di approvvigionamento per l'esecuzione di affari, piano aziendale, contratti di credito, ecc.
Il soggetto passivo IVA deve descrivere in dettaglio il modo in cui viene svolta l'attività. Ad esempio, dove otterrà la merce, dove e a chi venderà, dove si svolgerà lo sdoganamento all'importazione, dove avverrà il trasferimento della proprietà delle merci, ecc. Nel caso di servizi bisogna specificare quali servizi svolgerà una certa organizzazione, gli utenti (persone fisiche o giuridiche), i nomi specifici dei potenziali fornitori, vettori, clienti e altri partner commerciali.

Dove siamo

Realizzazione sito web by OS Marketing & Design ltd

© 2017 - Sloveniabusiness è un marchio Anis Biro d.o.o. - anisbiro.si